Nell’immagine qui sopra, puoi vedere come un imprenditore che ha frequentato il corso di MARKETING.SM ha migliorato le sue conversioni nei mesi successivi al corso, lavorando in modo efficace su vari canali.

Come puoi vedere, stiamo parlando di un aumento significativo: +65%!

Probabilmente ti starai chiedendo se questi dati sono reali, e se non siano dovuti semplicemente ad elevato aumento del budget pubblicitario. Posso garantirti che non è così.

Dal punto di vista economico, il valore dell’investimento è stato di poco superiore a quello dell’anno precedente nello stesso periodo. Ciò che ha fatto davvero la differenza sono stati altri fattori:

  • La consapevolezza

  • La dedizione

  • La capacità di controllo

Può sembrarti strano, forse ti aspettavi un elenco di concetti tecnici e strategie di marketing applicate (che ovvio, ci sono state..), ma non è sui singoli aspetti della strategia che voglio farti riflettere con questo articolo.

Il punto è un altro e se ci rifletti, è molto più prezioso!

Per capirlo facciamo un passo indietro… e vediamo come si sono svolti i fatti nell’anno precedente, il 2018.

Non è una storiella, anche se te la racconto in modo simpatico. È la storia di un nostro corsista così come lui ce l’ha raccontata.

A inizio anno, dopo le ferie natalizie, l’imprenditore protagonista della nostra storia decide che “Il 2017 è stato un anno difficile. Quest’anno voglio investire per fare pubblicità on line e correre ai ripari“.

E l’idea, di per se, non era certo sbagliata. Ma poi al lato pratico cosa ha fatto?

Dopo aver cercato su Google “agenzia web marketing” ha contattato 3 agenzie. Ha incontrato gli agenti commerciali, valutato i preventivi, e ha scelto non tanto il più economico, quanto quello che gli ispirava più fiducia.

Ora, fin qui tutto bene. L’errore non è stato nella scelta. Anzi, vista l’agenzia con cui aveva scelto di collaborare, possiamo dire che ci aveva visto bene: ha scelto un consulente serio, con ottime referenze, molti altri clienti soddisfatti e con buoni risultati alle spalle.

E allora perché le cose non hanno funzionato?

Il problema nasce a questo punto della storia.

L’imprenditore ha lasciato lavorare l’agenzia, lasciandola sola nell’arduo compito di promuovere la sua attività. Salvo poi cominciare a lamentarsi dopo il primo trimestre, perché non vedeva risultati.

Le conversazioni tra imprenditore e web agency erano queste:

Imprenditore: “Sono tre mesi che vi pago.. Cosa avete fatto? Io qui non vedo ne nuovi clienti, ne fatturato..”

Agenzia: “Caro cliente, noi aspettavamo da lei il materiale per portare avanti quella campagna… ricorda che le abbiamo chiesto un appuntamento per discutere le bozze, ma lei ha sempre rimandato? Al momento non possiamo andare avanti…”

Imprenditore: “Mi stai dicendo che non state facendo niente? Ma allora io cosa vi pago a fare?”

Agenzia: “Guardi, veramente noi vorremmo proprio parlarle delle modifiche al sito web che vorremmo apportare… Non so se ha dato un’occhiata ad analytics, ma come vede dalle prime sponsorizzazioni c’è stato molto traffico, ma poche conversioni… e guardando i dati analytics ci siamo accorti che le pagine del sito richiederebbero…”

Imprenditore: “Non cercare di intortarmi con questi giri di paroloni tecnici! Io ho letto in un blog, prima di fare il contratto con voi, che l’unico dato che conta è il FATTURATO! Il resto sono tutte cose che dite voi agenzie per non ammettere che non sapete fare il vostro lavoro! E qua di FATTURATO non se ne vede! Non mi importa di Anaclickis o se c’è traffico in autostrada…”

Agenzia: “Gentilmente, se ci da la possibilità possiamo incontrarci, spiegarle… sicuramente guardando insieme i dati capirà anche lei che…”

Imprenditore: “Io non ho tempo da perdere a fare il vostro lavoro! Vi pago per questo! Io ne ho già abbastanza del mio di lavoro, non vi avrei chiamati a voi se poi dovevo perdere tempo… Siete l’ennesima agenzia che vende fumo!”

E via così… con dei consulenti sempre più frustrati, e un imprenditore sempre più scontento e arrabbiato. Fino a quando non è venuto in azienda da noi a raccontarci tutta questa storia, deciso a cambiare consulente. E durante il nostro primo colloquio è saltata fuori la frase magica:

“Chi mi segue adesso sono dei ciarlatani… non mi seguono, non hanno combinato niente di buono e gli ho lasciato un pozzo di soldi in questi sei mesi, per non vedere nessun risultato… Mi son fatto fregare!”

È stato in quel momento che io e il mio collega che lo stavamo ascoltando ci siamo resi conto che, se avessimo scelto di fargli semplicemente una nuova proposta di consulenza, dopo sei mesi saremmo stati i prossimi ad “averlo fregato”, come diceva lui…

Il motivo era molto semplice: Stavamo parlando con un incompetente!

Dando un’occhiata al lavoro fatto dall’agenzia precedente, ci siamo resi conto che stavano cercando di fare un buon lavoro, e con tutta probabilità stavano sinceramente facendo l’interesse del cliente. Questo non era il classico caso di “Agenzia-Cialtrona”, come credeva l’imprenditore.

Ed è per questo che abbiamo proposto al cliente di dedicare 2 giornate a frequentare uno dei nostri corsi per principianti, prima di instaurare con lui un rapporto di consulenza continuativa.

E in queste due giornate, seppur con un’iniziale riluttanza, ha finalmente raggiunto la consapevolezza che:

  • promuovere la SUA ATTIVITÀ era principalmente una SUA RESPONSABILITÀ!
  • I dati è vero, non possono essere un obiettivo, ma sono fondamentali per capire come raggiungerlo!
  • Che doveva cimentarsi con maggior dedizione alla gestione della sua immagine on line, mettendo a disposizione più tempo e voglia di studiare e capire!

Tutti questi concetti, insieme alle nozioni pratiche che gli permettessero di gestire in modo autonomo gli aspetti più semplici della promozione senza dover chiedere ogni cosa a noi, si stanno rivelando estremamente utili.

Ora dedica ogni giorno qualche minuto a controllare l’andamento delle campagne, a curare i social e ad accertarsi che il sito sia performante. E periodicamente ci incontriamo per scegliere insieme le strategie da applicare e quali strumenti avanzati mettere in campo per lui.

E come è andata a finire? 

L’hai visto all’inizio dell’articolo… +65% di conversioni (che in questo caso sono richieste di preventivo) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e questo solo nel primo trimestre dopo il corso.

E tu? Forse ti rivedi un po’ in questa storia… o magari non te ne rendi conto e sei veramente vittima di un’agenzia che non sta facendo il tuo interesse e cerca solo di spillarti un po’ di denaro.

Qualunque sia il TUO caso, è importante che TU SCELGA di investire su TE STESSO, per migliorare le TUE competenze nel mondo del web marketing e non muoverti più con incertezza.


Se anche tu vuoi migliorare le tue capacità e la tua conoscenza del Marketing On Line

Scopri i nostri Corsi di FORMAZIONE PER IMPRENDITORI

e impara come AUMENTARE IL FATTURATO, grazie alle TUE competenze nel WEB MARKETING.

Oppure CONTATTACI se vuoi valutare insieme il tuo caso e capire come puoi migliorare la tua presenza on line.


Leave a Reply